IRAN: QUATTRO UOMINI GIUSTIZIATI NELLA PRIGIONE DI RAJAI SHAHR A KARAJ

Il carcere Rajai Shahr a Karaj

15 Ottobre 2020 :

Quattro prigionieri sono stati giustiziati il 13 ottobre 2020 nella prigione di Rajai Shahr a Karaj, secondo Iran Human Rights.
Tre erano stati condannati a morte per omicidio e uno per moharebeh (inimicizia contro Dio) per rapina a mano armata.
Tre dei prigionieri sono stati identificati come Mohammad Yadi, Mehdi Ali e Saman Yameni. Al momento l'identità del quarto prigioniero deve ancora essere stabilita.
La fonte che ha fornito le informazioni a IHR ha detto: “Mohammad Yadi era stato latitante per 12 anni ed era stato arrestato 12 anni fa. Per permettergli di fuggire, si era addossato la colpa di un omicidio commesso dal fratello. Quando il fratello è rimasto ucciso in un incidente d'auto in Inghilterra, i familiari della vittima, i quali ben sapevano che fosse estraneo al fatto, ne hanno chiesto e ottenuto l’arresto e la condanna a morte".
Di Mehdi Ali la fonte ha detto: “Era stato coinvolto nella rapina a un negozio di oreficeria e accusato di moharebeh (inimicizia contro Dio).
Parlando di Saman Yameni, la fonte ha continuato: “Saman e suo fratello Sasan sono stati arrestati per aver ucciso una donna anziana durante una rapina. Inizialmente Sasan era stato condannato a morte e Saman a 15 anni di carcere, tuttavia Sasan ha fatto appello contro la decisione e su sollecitazione della famiglia della vittima, la corte d'appello ha condannato entrambi a morte. Hanno giustiziato Sasan due anni fa e oggi è stata eseguita la condanna di Saman. Questo nonostante il fatto che fin dall'inizio i medici legali avessero confermato che la vittima era morta per paura e infarto". Al momento non risulta che la notizia sia stata riportata dai media filogovernativi, né nazionali né locali.

 

altre news