esecuzioni nel mondo:

Nel 2018

0

Dal 2000 a oggi

0

legenda:

  • Abolizionista
  • Mantenitore
  • Abolizionista di fatto
  • Moratoria delle esecuzioni
  • Abolizionista per crimini ordinari
  • Impegnato ad abolire la pena di morte

CAMBOGIA

 
governo: democrazia multipartitica sotto una monarchia costituzionale
stato dei diritti civili e politici: Non libero
costituzione: promulgata il 21 settembre 1993
sistema giuridico: misto di codice francese, norme consuetudinarie e reminiscenze della teoria comunista; sviluppo di elementi di common law negli anni recenti
sistema legislativo: bicamerale, Assemblea Nazionale e Senato
sistema giudiziario: Consiglio Supremo della Magistratura; Corte Suprema
religione: maggioranza buddista
braccio della morte:
Data ultima esecuzioni: 0-0-0
condanne a morte: 0
Esecuzioni: 0
trattati internazionali sui diritti umani e la pena di morte:

Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici

Primo Protocollo Opzionale al Patto (solo firmato)

Convenzione sui Diritti del Fanciullo

Convenzione contro la Tortura ed i Trattamenti e le Punizioni Crudeli, Inumane o Degradanti

Statuto della Corte Penale Internazionale (esclude il ricorso alla pena di morte)


situazione:
La Costituzione (1993) all'art. 32 afferma: "Tutti hanno diritto alla vita, alla libertà e alla sicurezza personale. Non vi sarà pena capitale". La pena di morte è stata abolita in Cambogia nel 1989 e non è prevista neanche nella Costituzione del 1993, redatta in seguito alle elezioni svoltesi sotto il patrocinio delle Nazioni Unite che hanno riportato la democrazia dopo decenni di conflitto.
Il 19 dicembre 2016, la Cambogia ha votato in favore della risoluzione per una moratoria delle esecuzioni capitali all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.
Nel 2014, come nel 2012 e nel 2010, la Cambogia aveva anche cosponsorizzato il testo.

 

Asia, Medio Oriente, Australia e Oceania