esecuzioni nel mondo:

Nel 2018

0

Dal 2000 a oggi

0

legenda:

  • Abolizionista
  • Mantenitore
  • Abolizionista di fatto
  • Moratoria delle esecuzioni
  • Abolizionista per crimini ordinari
  • Impegnato ad abolire la pena di morte

MOZAMBICO

 
governo: repubblica presidenziale
stato dei diritti civili e politici: Parzialmente libero
costituzione: 30 novembre 1990,
sistema giuridico: si basa sul diritto civile portoghese, islamico e norme consuetudinarie
sistema legislativo: monocamerale, Assemblea della Repubblica
sistema giudiziario: Corte Suprema, i cui giudici sono designati dal Capo dello Stato e nominati dal Parlamento
religione: 23,8% cattolici, 17,8% musulmani, 17,5% cristiani sionisti, 17,8% altro, 23,1% niente
braccio della morte:
Data ultima esecuzioni: 0-0-0
condanne a morte: 0
Esecuzioni: 0
trattati internazionali sui diritti umani e la pena di morte:

Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici

Secondo Protocollo Opzionale al Patto (per l'abolizione della pena di morte)

Convenzione sui Diritti del Fanciullo

Convenzione contro la Tortura ed i Trattamenti e le Punizioni Crudeli, Inumane o Degradanti

Statuto della Corte Penale Internazionale (esclude il ricorso alla pena di morte) (solo firmato)


situazione:
Il Mozambico ha abolito la pena di morte con la Costituzione del 1990, la quale all’art. 70 afferma: “1. Tutti i cittadini hanno diritto alla vita. Tutti hanno diritto alla salvaguardia della propria integrità fisica e nessuno può essere sottoposto a tortura o a trattamenti inumani o crudeli. 2. Nella Repubblica di Mozambico non c’è la pena di morte”.
L’ultima esecuzione è avvenuta nel 1986.
Il 19 dicembre 2016, il Mozambico, come in precedenza, ha votato in favore della risoluzione per una moratoria delle esecuzioni capitali all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ma non ha cosponsorizzato il testo.

 

Africa